Cessione del credito da detrazione fiscale non residenti in Italia

Balance of Success

E’  ora possibile cedere la detrazione fiscale del  75% delle spese di ristrutturazione anche se non si è residenti in Italia.

L’Agenzia delle Entrate, (risposta n. 25 del 5 febbraio 2020), ha ammesso la possibilità anche per il soggetto residente all’estero di detrazione fiscale per interventi di riqualificazione energetica invernale ed estiva sulle parti comuni di edifici e di cessione del relativo credito corrispondente alla detrazione (pari, rispettivamente, al 70 o al 75% delle spese sostenute) ai fornitori che hanno effettuato gli interventi ovvero ad altri soggetti privati, con facoltà di successiva cessione del credito. ( l’art. 1, comma 2, lett. a), n. 3), l. n. 232/2016 (legge di bilancio 2017) ha introdotto il comma 2-sexies all’art. 14 d.l. n. 63/2013).

Rimane tuttavia esclusa la possibilità di cessione a istituti di credito e intermediari finanziari, alla fruizione della detrazione sono ammessi i soggetti residenti o non residenti titolari di una qualsiasi tipologia di reddito compresi quelli rientranti nella cd. no tax area  in quanto possessori di redditi esclusi dall’imposizione ai fini dell’IRPEF.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *