Figlio di due madri: la Cassazione, la genitorialità e l’ordine pubblico internazionale

madri2

Interrogata sulla trascrivibilità in Italia dell’atto di nascita di un bambino nato da due donne in Spagna, una di cittadinanza spagnola e l’altra italiana, la prima sezione della Corte Suprema di Cassazione ha affermato che il relativo legame di filiazione deve essere riconosciuto nei confronti di entrambe le donne senza che possa ravvisarsi alcuna contrarietà all’ordine pubblico internazionale. Si tratta di una pronuncia storica, non solo perché riconosce – per la seconda volta in brevissimo tempo, dopo la precedente sentenza n. 12962 del 30 giugno 2016 in tema di adozione in casi particolari – la dignità giuridica delle famiglie omogenitoriali, ma anche per il suo ragionamento, estremamente pulito e lineare, che fa il punto su un concetto, quello di ordine pubblico per l’appunto, spesso oggetto di visioni contrastanti e appropriazioni ideologiche.

Giudizio di ottemperanza 11/10/2016

Ottemperanza: rimedi per impugnare gli atti del commissario ad acta

Il reclamo al giudice dell’ottemperanza, ex art. 114, comma 6, c.p.a., costituisce l’unico mezzo processuale che l’ordinamento mette a disposizione delle parti del giudizio conclusosi con il giudicato per contestare gli atti del commissario ad acta, a prescindere dalla maggiore o minore ampiezza della discrezionalità di cui dispone nell’esecuzione del giudicato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *